Attività

Le mie attività professionali si declinano in percorsi di formazione, facilitazione, design dei servizi e docenza universitaria.

Mi occupo di processi di apprendimento, didattica e metodologie di facilitazione e co-design in diversi ambiti, dal corporate al Terzo Settore.


Facilitazione

Aiuto Aziende, Università, Scuole, Fondazioni, Organizzazioni, Istituzioni, Team e singoli Individui a visualizzare la complessità dell’area di intervento e a comunicare e interagire all’interno di gruppi di lavoro.
Le mie attività laboratoriali sono esperienze didattiche che promuovono la partecipazione, la progettazione condivisa e la costruzione di obiettivi comuni all’interno delle strategie aziendali.

Le principali aree di intervento riguardano: Personal Development, Team Building, Esplorazione Strategica, Sviluppo Organizzativo, Innovazione e Sviluppo di Prodotti e Servizi, Gestione del Cambiamento, Costruzione di una vision condivisa, Diversity Management, Business Design e tutti i temi che prevedono la costruzione di una progettualità condivisa.

Disegno e facilito Corporate Hackathon per facilitare l’idea generation nei progetti di Digital Transformation e di idea validation nei processi di Open Innovation.

Supporto inoltre giovani aziende e startup nella costruzione della proposta di valore e nella comprensione e rielaborazione del proprio modello di Business.

Il mio maggiore interesse riguarda le tematiche di inclusione che attraversano le aziende, gli istituti di formazione e gli agenti di innovazione sociale.


Docenza universitaria

Insegno Startup Design e Fabbricazione Digitale presso l’Università LUISS G.C. di Roma .
Gli approfondimenti sulla didattica li trovi nella pagina “Università LUISS“.

 

 


Facilitazione e Design dei Servizi

Ho collaborato come Service Designer con l’Associazione LabGov (Laboratorio per la Governance dei Beni Comuni). Insieme abbiamo facilitato diversi laboratori, sia su Roma che su Bologna, di co-progettazione di principi, metodologie, prassi e procedure per la realizzazione di attività e di processi partecipativi.
Facilitare i beni comuni vuol dire guidare processi sperimentali, flessibili e ricorsivi orientati alla definizione di soluzioni strategico-operative che facciano emergere il potenziale creativo e risolutivo celato all’interno dei gruppi disaggregati.
Le attività di facilitazione si sono sempre poste come obiettivo metodologico il passaggio dalle logiche di gruppo di tipo assembleare a processi dialogici informali e interattivi attraverso un approccio bottom – up.

 


Formazione e facilitazione


Insieme all’Associazione Roma Makers progetto percorsi formativi per promuovere le tecniche del co-design e la metodologia LEGO® Serious Play® nella scuola a integrazione della didattica finalizzata alla progettazione interdisciplinare e a supporto delle attività di Alternanza Scuola-Lavoro.

Inoltre stiamo per dare l’avvio a tutta una serie di attività sulla progettazione di impresa innovativa e sulla formazione del personale docente su tali metodologie.

 

 


La mia mission

La mia missione professionale è raccogliere le sfide e le difficoltà che insorgono nel progettare e realizzare percorsi formativi basati sul fare, ma questo è anche la parte più divertente del mio lavoro!